Dopo alcuni prototipi costruiti per hobby, nel 1978 l'ing. Ferruccio Covini ha costituito la "Covini Engineering", ditta individuale per la realizzazione di modelli di automobili statici e dinamici. Nata dalla passione per i motori e per le auto, la Ditta, a carattere artigianale, ha impostato la sua attività più sulla sperimentazione e sull'innovazione tecnologica che sulla produzione.

I principali prototipi presentati sono: la T44 "Soleado" (1978), una vettura a 4 ruote motrici con un'originale carrozzeria a pannelli modulari intercambiabili; la T40 "Summit" (1986), un lussuoso e classico coupè a quattro posti dotato di un propulsore di 4 litri di cilindrata con un dispositivo sperimentale di Overboost; la B24 "Sirio" (1981), una berlinetta sportiva a due posti, prima vettura stradale diesel a superare i 200 Km/h; la C36 Turbotronic (1998) una Supergranturismo stradale Diesel ad altissime prestazioni capace di superare i 300 Km/h. La caratteristica fondamentale che accomuna questi prototipi sono i potenti motori Diesel forniti in esclusiva dalla ditta "VM Motori" di Cento (FE).

Attualmente è in corso lo sviluppo dell'innovativo prototipo C6W, una supergranturismo a tre assi, capace di notevoli prestazioni, che punta sulla sicurezza attiva e passiva del veicolo.

La Covini Engineering si è inoltre occupata del coordinamento di altri progetti molto importanti, collaborando alla realizzazione e alla progettazione degli stessi; come ad esempio l'elicottero "Dragon Fly", il primo elicottero superleggero a due posti, e la supercar Chevrolet Callaway C7.

 

PARLANO DI NOI:

www.noicompriamoauto.it/magazine/covini/